Il covid non ferma gli Studenti dell’indirizzo Meccatronica — 28 novembre 2020

Il covid non ferma gli Studenti dell’indirizzo Meccatronica

I nostri studenti sono stati premiati con il Premio Storie di Alternanza, iniziativa promossa dalle Camere di Commercio con l’obiettivo di dare visibilità ai percorsi di PCTO che possono essere menzionati come best practice. La Camera di Commercio di Pisa ha consegnato un premio di 500 euro e inoltre hanno ricevuto una menzione a livello nazionale e sono stati premiati da Federmeccanica nell’ambito della manifestazione Job Orienta .

Il progetto “DAL DISEGNO AL PROGETTO (CANCELLO PNEUMATICO)”  ha preso il via due anni fa spinti dall’esigenza di introdurre gli studenti della terza classe dell’indirizzo meccanico dell’IIS Da Vinci-Fascetti (ossia del primo anno del triennio di specializzazione) alle problematiche di integrazione delle competenze e delle modalità di lavoro fra più funzioni organizzative di un’azienda per la realizzazione di un progetto.

Ha coinvolto sia fasi di progettazione vera e propria che  fasi realizzative, fornendo lo spunto per esaminare le possibili strutture aziendali che governano tali processi.

La prima fase è stata svolta utilizzando tecniche di role playing: è stata simulata una riunione con il potenziale cliente, nel corso della quale gli studenti, nelle vesti di progettisti, hanno cercato di interpretare tecnicamente le esigenze del cliente per farle diventare requisiti di progetto.

In base agli esiti dell’incontro con il cliente e ad una prima selezione delle possibili soluzioni, si è proceduto,  all’elaborazione di un vero e proprio “Studio di Fattibilità, nel quale sono stati inseriti i requisiti che il prodotto finale avrebbe dovuto  soddisfare, in termini di dimensioni, materiali, caratteristiche estetiche, tempi di consegna e budget economico in cui il costo complessivo avrebbe dovuto essere contenuto.

La stesura dei disegni di complessivo e di particolare è stata realizzata  con l’utilizzo di programmi per il disegno computerizzato (Autocad).

Lo studio delle funzionalità da automatizzare è stato svolto analizzando alcuni schemi di circuiti pneumatici studiati nell’ambito dell’attività curriculare, per verificarne l’applicabilità allo specifico contesto; successivamente, sono stati predisposti, anche attraverso adattamenti di quelli già analizzati, gli schemi circuitali necessari a realizzare i meccanismi di apertura e chiusura automatica del cancello.

Mentre alcuni gruppi di studenti procedevano all’esecuzione delle lavorazioni alle macchine utensili presso il Laboratorio Lavorazioni Meccaniche, gli altri hanno realizzato i collegamenti necessari all’azionamento dei cilindri pneumatici tramite i quali è stato reso possibile l’azionamento automatico in apertura e chiusura.

Ai fini dell’esecuzione delle lavorazioni meccaniche, per la prima volta gli studenti coinvolti hanno predisposto, con il supporto del tutor interno,  il ciclo di lavoro, vero e proprio documento di pianificazione delle attività realizzative, con il quale sono stati definiti tutti i parametri necessari alla corretta esecuzione delle operazioni di tornitura, fresatura e foratura necessarie per realizzare effettivamente il cancello.

Le fasi finali di assemblaggio sono state realizzate da tutti i ragazzi coinvolti, che hanno eseguito le saldature previste secondo le indicazioni riportate sui disegni e sperimentando dal vivo l’utilizzo di un vero cannello per la saldatura a filo.

Tutte le attività precedentemente indicate sono state svolte presso vari locali della scuola, in relazione alle specifiche esigenze; in particolare le fasi di studio e analisi iniziale sono state svolte in classe, quelle di elaborazione dei disegni nell’aula disegno appositamente attrezzata, mentre sia la fase di addestramento sulle tecniche di saldatura che le operazioni di saldatura vera e propria dei vari particolari costituenti il cancello sono state svolte nei locali officina della scuola specificamente attrezzati per tali attività.

Il progetto ha permesso di consolidare soft skills come team work, agire in modo autonomo e responsabile, saper verificare la conformità tra la richiesta e quanto prodotto e competenze professionali come  Interpretare simboli e schemi grafici da manuali e cataloghi anche in inglese,  utilizzare attrezzi, strumenti di misura e di prova per individuare, manutenere e riparare malfunzionamenti     .

LA stampa parla di noi
Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito